Qual è il fabbisogno giornaliero di zinco?

Secondo la Società Svizzera di Nutrizione per gli adulti è consigliato un apporto giornaliero di 7 - 16 mg di zinco. La seguente tabella mostra il fabbisogno medio in base all’età e al sesso.

m
Età Zincoa mg / giorno
Basso
apporto di fitati b
Medio
apporto di fitati c
Elevato
apporto di fitati d
neonati b
0 fino al di sotto i 4 mesi e 1.5
4 fino al di sotto i 12 mesi 2.5
 
bambini e adolescenti
1 fino al di sotto i 4 anni 3
4 fino al di sotto i 7 anni 4
7 fino al di sotto i 10 anni 6
10 fino al di sotto i 13 anni 9
13 fino al di sotto i 15 anni 12
15 fino al di sotto i 19 anni 14
 
adulti
19 fino al di sotto i 25 anni 11 14 16
25 fino al di sotto i 51 anni 11 14 16
51 fino al di sotto i 65 anni 11 14 16
65 anni e più anziani 11 14 16
f
Età Zincoa mg / giorno
Basso
apporto di fitati b
Medio
apporto di fitati c
Elevato
apporto di fitati d
neonati b
0 fino al di sotto i 4 mesi e 1.5
4 fino al di sotto i 12 mesi 2.5
 
bambini e adolescenti
1 fino al di sotto i 4 anni 3
4 fino al di sotto i 7 anni 4
7 fino al di sotto i 10 anni 6
10 fino al di sotto i 13 anni 8
13 fino al di sotto i 15 anni 10
15 fino al di sotto i 19 anni 11
 
adulti
19 fino al di sotto i 25 anni 7 8 10
25 fino al di sotto i 51 anni 7 8 10
51 fino al di sotto i 65 anni 7 8 10
65 anni e più anziani 7 8 10
 
donna incinta
Primo trimestre 7 9 11
Secondo e terzo trimestre 9 11 13
latantie 11 13 14
Fonte: https://www.sge-ssn.ch, consultato il 21.01.2021

Valori di riferimento DACH: pubblicati dalle società di nutrizione tedesca, austriaca e svizzera.

a Qui si tratta di una valutazione.

b Corrisponde a un apporto di fitati di 330 mg/giorno (0,5 mmol/giorno); un basso apporto di fitati e conseguentemente un elevato assorbimento di zinco si riscontrano in presenza di un’alimentazione con un basso consumo di prodotti integrali e di legumi, in cui le principali fonti proteiche sono di origine animale.

c Corrisponde a un apporto di fitati di 660 mg/giorno (1,0 mmol/ giorno); un medio apporto di fitati e conseguentemente un moderato assorbimento di zinco si riscontrano in presenza di un’alimentazione in cui le fonti proteiche sono di origine animale, tra cui carne

e pesce, integrate dal consumo di prodotti integrali e di legumi (ossia un’alimentazione completa) o in presenza di un’alimentazione vegetariana o vegana con un consumo prevalente di cereali macinati, germinati o fermentati.

d Corrisponde a un apporto di fitati di 990 mg/giorno (1,5 mmol/giorno); un elevato apporto di fitati e conseguentemente un basso assorbimento di zinco si riscontrano in presenza di un’alimentazione con un elevato consumo di prodotti integrali (soprattutto germinati o non fermentati) e di legumi, in cui le principali fonti proteiche sono prevalentemente

o esclusivamente di origine vegetale (es. soia).

e Valori stimati, desunti sulla base dello zinco contenuto nel latte materno.